La gestione dei rischi corruttivi.

Ruolo e funzioni dell’Auditor dei sistemi anticorruzione.

INFO info@codesrl.net
EROGATO DA CO.DE S.r.l.
PARTNERSHIP CertiqualityUniversità degli Studi di Foggia – Dipartimento di Economia
OBIETTIVI Il corso ha come obiettivo quello di fornire specifiche competenze sulla normativa anticorruzione e sui sistemi di gestione in funzione di prevenzione dei rischi corruttivi all’interno di pubbliche amministrazioni e di soggetti privati.Il percorso formativo si completa con il rilascio, previo superamento di un apposito esame, della qualifica di Auditor dei sistemi di gestione anticorruzione da parte di Certiquality, ente accreditato per il rilascio di certificazioni ISO 37001
DURATA 40 ore(5 giornate)
DESTINATARI Responsabili per la Prevenzione della Corruzione e della Trasparenza, Dirigenti, Responsabili di Settore, Responsabili dei procedimenti amministrativi, funzionari, impiegati, dipendenti a qualunque titolo, collaboratori e consulenti di pubbliche amministrazioni, di società partecipate da pubbliche amministrazioni, di enti pubblici economici, professionisti.
ARGOMENTI I Modulo (8 h)1. La Corruzione come fenomeno sociale. Il contesto normativo nazionale ed internazionale.1.1.1   Inquadramento della corruzione;1.2   La tendenza alla corruzione e gli strumenti per la sua prevenzione;1.3   Il fenomeno corruttivo e la genesi della L. n. 190/2012 (Legge Anticorruzione);1.4   Cenni alla normativa internazionale in materia.2. Il concetto di “corruzione” e le condotte corruttive.

2.1.   I soggetti della normativa anticorruzione;

2.2.   Nozioni di Pubblico Ufficiale e di Incaricato di Pubblico Servizio;

2.3.   Le fattispecie delittuose rientranti nel concetto corruttivo;

2.4.   Approfondimenti di case study in materia di corruzione.

 

II Modulo (4 h)

3. Ipotesi corruttive ed implicazioni pratiche sui procedimenti amministrativi. In particolare la normativa sugli appalti.

3.1.   La disciplina dei procedimenti amministrativi ed i rischi corruttivi.

3.2.   La normativa sugli appalti pubblici:

3.2.1.      Procedure di scelta del contraente;

3.2.2.      Gestione della gara ed aggiudicazione;

3.2.3.      Esecuzione del contratto.

3.3.   Altre tipologie di attività amministrative a rischio:

3.3.1.      Gestione del personale;

3.3.2.      Incarichi di consulenza;

3.3.3.      Provvedimenti autorizzatori e concessori.

III Modulo (8 h)

4. Strumenti di prevenzione dei rischi corruttivi.

4.1.   Il Piano Nazionale Anticorruzione ed il Piano Triennale di Prevenzione della Corruzione;

4.2.   Individuazione e gestione dei rischi corruttivi;

4.3.   Le misure generali di prevenzione;

4.4.   Misure specifiche anticorruzione e strumenti organizzativi funzionali alle esigenze preventive.

4.5.   Il Codice di comportamento dei dipendenti pubblici;

4.6.   Società partecipate ed enti pubblici economici: Le linee guida ANAC;

4.7.   La Trasparenza ed i suoi rapporti con le esigenze/obblighi di riservatezza di alcune informazioni.

5. Vigilanza e controllo.

5.1.    Il ruolo dell’ANAC;

5.2.    Il Responsabile per la prevenzione della Corruzione;

5.3.    Segnalazione degli illeciti e tutela Whistlebower;

5.4.    Monitoraggio sull’attuazione delle misure;

5.5.   Gli strumenti di controllo da parte dei cittadini: accesso civico ed accesso civico generalizzato.

IV Modulo (8 h)

6. Il Sistema di gestione dei rischi basato sulla norma ISO 37001.

6.1.   Campo di applicazione della ISO 37001;

6.2.   La struttura della norma e la high levelstructure delle norme ISO di nuova generazione;

6.3.   I requisiti comuni con altre norme ISO e i requisiti propri della ISO 37001;

6.4.   Passi operativi per la costruzione del sistema di gestione conforme alla norma;

Monitoraggio e controllo.

V Modulo (8 h)

7. Le linee guida per lo svolgimento degli audit interni secondo lo standard ISO 19011.

7.1.   Definizione della norma ISO 19011;

7.2.   I principi dell’audit;

7.3.   Programmazione dell’audit;

7.4.   Gestione e conduzione di un audit;

7.5.   Attività di follow-up successive all’audit;

7.6.   Al termine 1° prova scritta (20 domande a risposta multipla).

VI Modulo (4 h)

8. Metodologie e tecniche per la valutazione dei sistemi di gestione per la prevenzione dei rischi di corruzione ISO 37001: casi di studio ed esercitazioni. Prove scritte.

8.1.   2° prova scritta di esame – elaborare un piano di audit ISO 37001 (1 h);

8.2.   3° prova scritta di esame – elaborare un report di audit ISO 37001 – rilevazione e registrazione risultati dell’audit.

METODOLOGIA DIDATTICA Il corso si svolgerà in modalità “lezione frontale” utilizzando strumenti di supporto multimediali.Durante l’esecuzione del corso sarà distribuito ai partecipanti materiale di supporto cartaceo quali dispense.È previsto un esame finale per il conseguimento della qualifica di Auditor dei sistemi di gestione anticorruzione ISO 37001.
DOCENTI Il corso potrà essere tenuto, a seconda delle disponibilità, da:1. Avvocati esperti in materia di anticorruzione;2. Professori universitari;3. Magistrati ordinari;4. Magistrati della Corte dei Conti;5. Senior Lead Auditor ISO 37001 e Modelli 231.
ATTESTATI/QUALIFICHE Al termine del corso sarà rilasciato un attestato di partecipazione.